Archivio mensile:marzo 2015

Prestiti Inpdap richiesta diretta e fondo di credito

Informazioni riguardanti le novità riguardo la richiesta di un prestito inpdap o finanziamento attraverso l’accesso al fondo di credito.

Le ultime novità da parte dell’Istituto di previdenza Sociale, ci informano che i prestiti per i lavoratori e per i pensionati, sono disponibili grazie al fondo di credito.

Il fondo di credito Inps, gestione dipendenti pubblici, mette al corrente tutti coloro che sono interessati ad un prestito inpdap, che i prestiti sono erogati con tassi agevolati e che possono essere erogati direttamente dal fondo di credito, oppure i finanziamenti erogati anche dagli Istituti finanziari (banche), convenzionate.

Per quanto riguarda il fondo di credito è quel fondo ottenuto attraverso i contributi dei dipendenti pubblici, iscritti alla Gestione dipendenti pubblici, nonché ai pensionati pubblici e lavoratori che in generale sono iscritti, attraverso altri enti, al fondo di credito.

Prestiti Inpdap richiesta diretta e fondo di credito

Le ultime regolamentazioni apportate nel 2011, hanno sancito la possibilità della richiesta di un piccolo prestito ma anche l’opzione per un finanziamento per l’acquisto di un immobile destinato alla propria famiglia, ad esempio per i propri figli.

Nel caso della richiesta di un mutuo ipotecario, quindi per l’acquisto di un immobile destinato alla propria famiglia, le pratiche per la richiesta sono state notevolmente snellite e semplificate, come lo stesso portale dell’Inps informa gli utenti.

Sul portale dell’Inps è inoltre accessibile la regolamentazione sia per la richiesta di prestiti che di mutui.

Banche convenzionate prestiti Inpdap

Ecco alcune delle Banche che concedono i prestiti Inpdap: BNL, Findomestic, Intesa Sanpaolo, Unicredit. Queste sono solo alcune delle banche che concedono prestiti Inpdap.

La Banca BNL (Gruppo BNP Paribas) è una di queste. L’Istituto di credito concede un’ampia gamma di prestiti personali che possono essere utilizzate per finalizzare un piccolo progetto oppure la ristrutturazione della propria abitazione. I prestiti possono essere destinati all’acquisto di beni o servizi con la cifra che sarà concessa in tempi molti brevi.

 

Findomestic è una finanziaria che concede prestiti Inpdap garantiti e sicuri.

Tra i prestiti più diffusi ci sono i prestiti pensionati con formula Cessione del quinto. La finanziaria concede il prestito personale anche se il cliente ha un altro finanziamento in essere. L’ente di previdenza erogherà la rata del prestito trattenendola dalla pensione. Anche questa tipologia di prestito non contempla commissioni bancarie, commissioni di istruttoria pratica, commissione imposta sostitutiva ed imposta di bollo per eventuali comunicazioni.

 

Prestiti Inpdap Intesa Sanpaolo

Anche in questo caso il prestito personale Inpdap che Intesa Sanpaolo concede è la cessione del quinto. Il prestito si chiama, Prestito pensionati adatto a tante tipologie di spese. Non c’è necessità di dichiarare la destinazione d’uso della cifra che si richiede.

Il prestito pensionati si può richiedere se si ha necessità urgente di una somma che possa soddisfare le proprie esigenze. La soluzione di credito che viene erogata da parte di Intesa Sanpaolo permetterà di godere del Prestito Pensionati Inps.

Le condizioni del prestito sono chiare e trasparenti. La rata minima è di cento euro.

Il piano di rientro varia da 24 a 120 mesi, l’importo può raggiungere cifre pari a 52.000 euro al lordo degli interessi. La durata varia dai due ai dieci anni e dipende dall’età del richiedente. Il richiedente all’atto della richiesta non può avere più di 78 anni e alla scadenza dovrà avere non più di ottanta anni.

In questa tipologia di prestiti personali, il tasso di interesse è un tasso fisso.

 

Prestiti Inpdap Unicredit

I pensionati INPS possono richiedere un prestito presso le filiali della banca Unicredit. I prestiti dovranno essere prestiti non finalizzati. La linea di credito si chiama Superquinto INPS, che permette di ricevere fino a 75.000 euro di finanziamento per i pensionati.

Il prestito personali prevede un piano di ammortamento pari al massimo a 120 rate mensili.